Menu

 

 

 

Cart

DA UVACHA VOLUME V DISCORSO DIVINO DEL 1 GENNAIO 2015 AUSTRALIA

Molti anni fa, John Hislop mi domandò: "Swami, se tutta la vita è un sogno, Tu chi sei?". Io dissi: “Sono il leone che ruggisce nel vostro sogno per svegliarvi! Sono la sveglia. Sono colui che bussa alla porta per farvi capire che state sognando e che è il momento di svegliarvi e uscire dal sogno". Nel contesto di un sogno, cosa è il tempo? Nel sogno avete fatto un lungo viaggio e siete ritornati a casa. Allora cosa è il tempo? In verità il tempo non esiste. Nel sogno avete avuto una diversa nozione del tempo. La verità ultima, però, è che tutta la vita è un sogno; dovete rendervene conto di ciò e svegliarvi alla realtà. Il Signore prende la forma di un Avatar per bussare alla vostra porta e svegliarvi dal sonno, per farvi rendere conto che la realtà è differente da ciò che percepite.

Tutti voi pensate di essere il corpo e, poiché il corpo ha tante necessità, lottate costantemente per soddisfarle. È la mente, unita al corpo, che vi fa fare ciò che lei vuole. La mente è come il burattinaio e il corpo è come il burattino, che da solo non potrebbe far nulla. È la mente che ordina e il corpo esegue. La mente è come l'autista e il corpo come la macchina. Una automobile è considerata pienamente funzionante quando i freni, le luci, il clacson e le ruote sono a posto e quando è dotata di sedili e di carrozzeria. Però, non può muoversi da sola, ha bisogno di una persona che sappia come guidarla. La mente è l'autista. Una mente ubriaca di ego, egoismo e orgoglio non sarà mai in grado di guidare una macchina con attenzione. È destinata a causare un incidente. Danneggerà il corpo, se stessa e anche il passeggero. Un guidatore ben addestrato saprà governare il mezzo con attenzione e vi porterà a destinazione senza problemi. Se dovete andare da qualche parte, dite all'autista qual è la destinazione. Se non state attenti, a metà strada, l'autista potrebbe decidere di andare altrove. Come risultato, perderete tempo e sprecherete carburante e non raggiungerete mai la vostra destinazione. La mente ama perdere tempo con il desiderio, l'ira, l'avidità, l'attaccamento, l'orgoglio e l'invidia. Pertanto, la mente deve essere ben addestrata. Deve essere ubbidiente e seguire le vostre istruzioni. Il cuore è il passeggero della macchina, il quale vuole raggiungere Dio, così come i fiumi vogliono raggiungere l'oceano e non si fermano fino a che non l'hanno raggiunto. Il fiume scorre sempre verso l'oceano soltanto per fondersi e perdersi in esso.

Allo stesso modo, il vostro cuore deve fluire verso il cuore di Dio, fino a che si fonde con esso. La mente è lo strumento che vi porterà verso Dio. È la mente che decide il vostro destino. Che cosa è la mente? La mente è solo un groviglio di pensieri. Pensieri positivi, pensieri buoni porteranno a una mente buona, a un bravo autista; pensieri negativi porteranno a una mente negativa e a un cattivo autista.

Pertanto, mantenete la mente pulita e pura, rimuovendo i pensieri negativi e tenendo soltanto i pensieri positivi. Addestrate la mente a essere un bravo autista. Dite alla mente: 'Questa è la strada per andare da Swami, questo è il sentiero dell'Amore'. Dovete addestrare la vostra mente a diventarne il padrone, dovete tenerla sotto stretto controllo, fino a quando non imparerà a guidare bene. Il Namasmarana è come il clacson della vostra auto; quando vi arrivano delle difficoltà, dovete suonare il clacson affinché gli ostacoli si tolgano dal percorso. I freni rappresentano il controllo dei sensi. Quando i sensi sono iperattivi e prendono una direzione sbagliata, dovete dire alla mente di rallentare, dovete rendervi conto di dove state andando e con calma tornare sulla retta via. Controllate la mente usando i freni. Quando è buio non siete in grado di vedere bene la strada da seguire. Allora dovete accendere i fari. I fari non sono altro che la luce dell'amore. Se avete amore nel cuore continuerete a muovervi verso Dio.

Il passeggero dentro la macchina non è altro che il vostro vero Se, il vostro cuore, che è il luogo in cui dimora Dio. Quindi, in realtà, voi siete sia il padrone della vettura che l'autista. Ovviamente, devono essere l'automobile e l'autista a ubbidire a voi e non essere voi a dare ascolto a loro. Il vostro autista non deve decidere dove dovete andare oggi. Siete voi che dovete decidere e l'autista deve seguire le vostre istruzioni. Il cuore sa dove andare e come arrivarci. La mente tende a portarvi dove vuole lei, ma dovete far si che sia il vostro cuore a guidare la mente, dimostrando chi è il padrone.

Questa è la strada maestra per arrivare a Dio: la strada maestra è quella del servizio. Nel momento in cui diventate egoisti prendete la strada sbagliata. Pertanto, usate bene il corpo e non sottovalutate il suo potere, perché è una macchina molto potente. Se avete un bravo autista, potete andare molto veloci, altrimenti potreste incappare in un incidente. Cosa fate se vi capita un incidente? Abbandonate forse la macchina e dite che non la volete più? Ovviamente no! Dovete riparare la macchina, imparare dallo sbaglio che avete fatto e riprendere la strada. Cosa intendo per riparazione? Dovete riflettere e cercare di capire dove state sbagliando. Fermatevi un attimo, cercate di capire, rettificate ciò che non va e ripartite. Se i fari non funzionano, significa che non c'è amore nel vostro cuore. Portate l'amore nel vostro cuore, le luci riprenderanno a funzionare e potrete procedere attraverso l'oscurità. Se i freni non funzionano bene, riparateli accuratamente; assicuratevi che i sensi siano sotto il vostro controllo. Se l'autista non ascolta tutto ciò che dite, parlate con lui, fate in modo che capisca e poi continuate il viaggio. Dovete essere sempre molto attenti.

Audiolibro Sai Uvacha Vol.2


SCARICA GRATUITAMENTE IL FILE AUDIO .WMA

(file compresso .zip 214Mb.)

Audiolibro Sai Uvacha Vol.1


SCARICA GRATUITAMENTE IL FILE AUDIO .MP3

(file compresso .zip 720Mb.)

New Official Website Links

Log In or Register