Menu

 

 

 

Cart

DA UVACHA VOLUME IV - DISCORSO DIVINO DEL 30 DICEMBRE 2014 AUSTRALIA

Dove c'è fede non c'è paura. Dove c'è paura non c'è fede. Come nasce la paura? Di che cosa avete paura? Avete paura soltanto di ciò che vi potrebbe accadere come ammalarvi, diventare poveri o rimanere soli o della morte. Oggigiorno sono queste le paure con le quali l'umanità vive costantemente. Da dove nasce questa paura? Questa paura immaginaria può essere fonte di confusione. La confusione e la paura nascono dal fatto che le cose appaiono diverse da come effettivamente sono. Se rimuoverete l'oscurità dell'ignoranza, vedrete chiaramente la verità. Una volta che conoscerete la verità, la paura scomparirà. Che cos'è la verità e come arrivare a conoscerla? La più grande illusione di cui l'uomo abbia mai sofferto è quella di credere di essere il corpo. Da questa illusione scaturisce ogni sorta di paura.

Poiché pensate di essere in torto, avete paura della malattia, della solitudine, della povertà e della morte. Una volta che saprete di non essere il corpo, tutte queste paure svaniranno. Con la paura, diventate egoisti e volete prendervi cura del vostro corpo, poiché pensate che sia tutto ciò che avete. Questo è il motivo per cui non volete condividere e invece desiderate accumulare sempre di più, per paura che in futuro, abbiate bisogno di tutto ciò. Questa paura vi impedisce di diventare divini.

Il corpo è soltanto uno strumento, un abito che vi è stato dato in uso. Non dovete pensare che sia la realtà ultima.

Negli spettacoli gli attori recitano, si truccano, salgono sul palco e recitano una parte. Dopo che la recita è terminata non possono tenere in dosso il costume e il trucco o continuare a impersonare il loro ruolo. Essendo consapevoli della loro reale identità, si toglieranno il trucco e torneranno a comportarsi come giovani uomini. E' soltanto quando pensate che il ruolo che state interpretando sia la realtà che non volete scendere dal palco e togliervi il trucco o il costume di scena. Ovunque siate nati, qualunque cosa facciate, tutte queste caratteristiche sono semplicemente il trucco e gli abiti di scena. Una volta rimosso il trucco, vedrete che tutti sono uno. Tutti sono uno. Percepirete che tutto è uno, quando abbandonerete l'attaccamento al vostro corpo, che voi pensate essere la realtà.

Come si abbandona l'attaccamento al corpo? Prima di tutto dovete pensare al corpo come a un dono di Dio. C'è ben poco che voi dovete fare per il vostro corpo. Vi viene donato da Dio e soltanto Dio sa come prendersi cura di esso. Il corpo è solo uno strumento che vi è stato dato da utilizzare nel corso della vostra vita.

Il corpo è come un veicolo, la mente è come il guidatore dell'auto. Se la mente conduce correttamente il corpo, usandolo come uno strumento, con l'Atma come passeggero, raggiungerete la vostra destinazione e vi fonderete in Dio. Il tempo limitato che vi viene dato in un corpo umano ha il solo scopo di raggiungere un obbiettivo, che è uguale per tutti. L'obbiettivo non è quello di diventare un avvocato, un medico, un ingegnere ecc. L'obbiettivo è soltanto uno: diventare Uno, realizzare la vostra Divinità. Qualunque cosa vi aiuta a realizzare quella Divinità, costituisce il vostro sentiero. Seguite il vostro cuore! Soltanto quando seguirete il vostro cuore raggiungerete la vostra destinazione.

La mente vi conduce in ogni direzione, per distrarvi dal sentiero che vi conduce verso Dio. Giorno dopo giorno, abbandonate un po' di egoismo. Lasciate andare la paura che vi succeda qualcosa che non vi prendete cura di voi stessi. Lasciate tutto nelle mani di Dio. Preoccupatevi del mondo intero e pensate agli altri: questa è la via verso Dio. 'Io' e 'Mio' sono solamente degli ostacoli che vi fanno pensare di essere il corpo e generano paure immaginarie e confusione. Una volta che saprete di non essere il corpo, che esso è soltanto uno strumento, sarete felici di rimanere soltanto fino a quando Dio lo vorrà. Siate distaccati, nella consapevolezza che non siete il corpo. Conoscere la verità è discernimento il coraggio di seguire questo discernimento è distacco.

Audiolibro Sai Uvacha Vol.2


SCARICA GRATUITAMENTE IL FILE AUDIO .WMA

(file compresso .zip 214Mb.)

Audiolibro Sai Uvacha Vol.1


SCARICA GRATUITAMENTE IL FILE AUDIO .MP3

(file compresso .zip 720Mb.)

New Official Website Links

Log In or Register