Menu

 

 

 

Cart
Estratti dai Discorsi - SAIPRAKASHANA.COM/IT

DA UVACHA VOLUME VIII DISCORSO DIVINO DEL 26 MARZO 2015 A MUDDENAHALLI

(L'oceano del Samsara, il ciclo infinito di nascita e morte, non può essere attraversato con le penitenze, con i pellegrinaggi, con lo studio delle scritture o mediante le pratiche spirituali. Può essere superato soltanto con il servizio ai buoni e ai giusti).

Che cosa è la Seva (servizio)? Ogni azione può essere Seva. Quando pensate di esserne voi gli artefici e di compierla per voi stessi, allora resta semplicemente una azione, ma quando fate ogni cosa per amore di Dio, quella azione si trasforma in Karma Yoga (unione con il divino attraverso l'azione disinteressata) che diventa Seva. Molte persone non fanno che proclamare agli altri di essere impegnati nel servizio e si riempono la bocca di 'io' e 'mio'. Non si tratta soltanto di affermarlo, voi dovete farlo.

Quando si fa la carità, la mano destra non dovrebbe sapere ciò che fa la sinistra. Quando in voi affiora una idea caritatevole, mettetevi subito all'opera. Tanti pensieri sorgono nella mente soltanto per pochi secondo nell'arco delle ventiquattro ore della giornata, perciò dovete agire rapidamente e metterle in pratica senza indugio. Al contrario, quando emergono pensieri egoistici e impuri, dovete rimandarne di continuo l'attuazione. Invece fate esattamente l'opposto: quando vi vengono in mente pensieri buoni, ne rimandate l'attuazione al giorno dopo e quando arrivano pensieri cattivi agite immediatamente.

Sia nel caso dei bambini che degli adulti, la messa in pratica dei pensieri cattivi dovrebbe essere rinviata per sempre, mentre i pensieri e i sentimenti buoni dovrebbero essere attuati immediatamente. Se fate così, la vostra azione si trasformerà in servizio vero.

Per molte vite vi hanno ripetuto che voi siete il corpo, così voi continuate a sviluppare attaccamento al corpo e a fare ogni cosa per il suo benessere. Tuttavia il vostro respiro vi insegna continuamente la verità: io non sono il corpo, sono l'Atma stesso. Dovete ridurre l'attaccamento al corpo e sviluppare più attaccamento a Dio. Il corpo è il tempio di Dio; quando ve ne prendete cura come di un tempio, onorate Dio che è al suo interno. Perciò in primo luogo, dovete essere veramente convinti che Dio sia dentro di voi; dovreste considerare il corpo come un tempio e non come un secchio dell'immondizia.

La nascita come essere umano è di tutte la più rara. Se ottenete la sacra nascita come essere umano, dovete anche impegnarvi in azioni sacre e ripetere continuamente a voi stessi: ' io sono Dio, io sono Dio'. 'Io sono il corpo' non è la verità; 'io dono Divino' è la verità.

Dovreste chiedervi perchè continuate a credere a ciò che è falso se conoscete la verità. Vi sto dicendo che voi siete l'Atma: perchè allora non ne fate esperienza? Perchè il diamante dell'Atma è ricoperto dalla ruggine e dalla polvere dell'ego e dell'atttaccamento. Se volete eliminare tutte le impurità avete bisogno del 'detergente' dell'Amore e del servizio e allora potrete lavare via l'ego. Il servizio è come il sapone e l'amore è come l'acqua; usateli insieme e potrete eliminare le impurità dell'ego e dell'attaccamento. Quando vi impegnate nel servizio, il vostro cuore dovrebbe essere sempre pieno d'amore perchè il servizio senza amore non è affatto servizio. Il servizio non è niente altro che la manifestazione stessa dell'amore. Se continuate a proclamare che amate tutti ma non li servite in realtà non provate amore per loro. Il servizio senza amore non è servizio e l'amore senza servizio non è amore. Quando i due si uniscono, avete il servizio vero. Chi state servendo? State servendo voi stessi! Chiunque serviate, dovreste sentire che state servendo Dio in quella persona, perchè lo stesso atma è presente in tutti. Quando lo fate tenendo a mente questo, non c'è più spazio per l'ego e per gli attaccamenti. Sviluppate l'atteggiamento di apertura del cuore; siate consapevoli e servite Dio in ogni persona. Se voi prestate servizio, perderete l'ego e gli attaccamenti. Dovreste sviluppare l'atteggiamento umile di chi è consapevole di aver ricevuto da Dio una grande opportunità e dovreste riconoscere che l'atto di prestare servizio è per il vostro bene e non per quello degli altri. Quel genere di servizio mi è molto caro; quando compite ogni azione per amore di Dio, il karma diventa Karma Yoga. In seguito dovete anche abbandonare il desiderio che l'azione produca determinati frutti. Se volete abbandonare l'ego, fate ogni cosa per amore di Dio. Se volete liberarvi degli attaccamenti, dovete rinunciare a ogni desiderio di ricompensa o riconoscimento per le vostre azioni. Nel momento stesso in cui fate queste due cose, realizzate la divinità.

La penitenza, la meditazione o lo studio delle scritture non sono di alcuna utilità a meno che non vi impegniate nel servizio secondo le vostre capacità. Soltanto se vi impegnate nel servizio, potete comprendere la natura di Dio; il vostro sforzo deve dirigersi in quella direzione. Smettete di compiere le azioni che a me non piacciono e impegnatevi soltanto in quelle che Io gradisco. Noi possiamo far termire il Kali Yuga e dar inizio al Sathya Yuga. Quando avverrà? Tutti voi dovete unirvi nel servizio e allora sarà possibile. Per il bene di chi? Soltanto per il vostro bene.

Leggi tutto...

DA UVACHA VOLUME VI DISCORSO DIVINO DEL 17 FEBBRAIO 2015 A MUDDENAHALLI

Il corpo è la base di tutte le attività dharmiche. Il corpo è un tempio e vi risiede Dio. Se Dio risiede in questo tempio, esso dovrebbe essere puro e sacro. Di tutte le forme di vita presenti sulla terra, la nascita come essere umano è la più fortunata, poichè è soltanto tramite il corpo umano che si può ottenere la liberazione finale. Dovete sapere come è strutturato il corpo umano, in modo da mantenerlo forte e sano. Il primo punto importante è il cibo. Il cibo non è solo ciò che ingerite attraverso la bocca, è anche ciò che vedete con gli occhi, ciò che ascoltate tramite le orecchie e ciò che toccate con le mani. Tutti gli stimoli sensoriali sono 'cibo' che la mente assorbe e assimila. La mente, in pratica, è un deposito di pensieri. Da dove vengono questi pensieri? I pensieri vengono anche dal cibo che mangiate, quindi il cibo di cui vi nutrite deve essere sacro e puro. La persona che cucina, gli utensili usati per cucinare e gli ingredienti devono essere puri. Prima di mangiare si deve offrire il cibo a Dio. Se mangiate cibo puro, la vostra mente sarà pura. La mente è la chiave sia della schiavitù che della liberazione.


Com'è il cibo così sono i pensieri;

come sono i pensieri così è la mente;

com'è la mente così è l'azione;

com'è l'azione così è il destino.

 

Il corpo è come una macchina complessa e tutte le membra e gli organi lavorano insieme armoniosamente. Il corpo ha bisogno di manutenzione: lavarsi i denti, nutrirsi e cambiarsi d'abito sono tutte azioni necessarie per la manutenzione del corpo. Oltre al cibo e alla cura personale, dovete partecipare alle attività sportive, poichè l'esercizio fisico è importante tanto per il corpo quanto per la mente.

La mente e il corpo sono governati dai tre guna. Il primo è tamo guna (inerzia); il secondo è rajo guna (l'attività e la passione) il terzo è sattva guna (la calma e la purezza).

La natura del corpo è tamo guna (inerzia) il corpo non può fare niente di sua iniziativa.

La natura della mente è raju guna (attività) ed è solo grazie a raju guna che si può superare il tamo guna. Il raju guna deve essere controllato dal sattva guna (purezza).

Il tamo guna è la pigrizia. Se volete ottenere la realizzazione, dovete liberarvi della pigrizia. La vostra visione del mondo si basa sulla mente. Se volgete la mente a Dio, avrete una visione divina, mentre se la volgete al mondo avrete una visione mondana. Perciò l'attività della mente il raju guna, deve essere controllata dall'Atma, dal sattva guna. Il corpo, da solo, non può fare nulla è inerte. La mente deve dare ascolto all'Atma, volgendosi interiormente al cuore. Se avete un buon cuore, ciò porterà la mente verso Dio e così anche il corpo si volgerà a Dio. Potete raggiungere qualsiasi obbiettivo nella vita se mantenete in armonia queste tre qualità. Per riuscire a liberavi dalla pigrizia gli sport e i giochi sono importanti. Quando vi prenderete cura del corpo, allora la mente si calmerà. Quando la mente sarà calma vi condurrà a Dio. L'attività fisica rappresenta per il corpo quello che l'istruzione rappresenta per la mente. L'istruzione non consiste soltanto nel leggere libri su argomenti mondani; l'istruzione è Atma Vidya (conoscenza spirituale). Cosa è l'educazione spirituale? E' imparare chi siete. L'educazione spirituale è focalizzata sulla ricerca dell'identità eterna ponendosi nel profondo della proria coscienza la domanda: "chi sono io?". L'educazione sarà completa soltanto quando corpo, mente e spirito lavoreranno armoniosamente insieme.

Leggi tutto...

DA UVACHA VOLUME VII DISCORSO DIVINO DEL 5 MARZO 2015 A MUDDENAHALLI

In questo mondo la vita è temporanea.

la giovinezza e la ricchezza sono temporanee,

la famiglia e i figli sono temporanei,

soltanto la Verità e il buon nome saranno per sempre permanenti.


Se oggi vi addormentate, non potete essere certi che vi risveglierete l'indomani mattina poichè ciò non è sotto il vostro controllo. In un minuto o persino in un secondo può esservi tolto tutto. Una persona veramente istruita avrà un comportamento umile, non sarà arrogante e orgogliosa. L'umiltà dovrebbe essere la caratteristica di una persona istruita. Tuttavia, per quanta istruzione possiate acquisire, se siete egoisti non siete realmente istruiti, quindi siate umili. Come si fa ad essere impregnati di umiltà? Si diviene tali quando si raggiunge lo stadio della vera saggezza e della conoscenza. Cosa è la vera saggezza? Consiste nel comprendere che state facendo tutto per Dio; in effetti è Dio che fa tutto. Quella consapevolezza è la vera saggezza. Prima di impegnarvi in qualunque attività dovreste sapere per chi lo state facendo. Per chi state studiando? Per voi stessi? Per i vostri insegnanti? Per i vostri genitori? State studiando per ottenere una buona reputazione nella società o per poter offrire i vostri studi a Dio? E' importantissimo sapere per chi state facendo queste cose. Quando fate tutto per amore di Dio quella non è più una semplice azione bensì è adorazione. Che si tratti di un evento sportivo o di studio, se lo fate per me diverrà spirituale. Quando fate cose per paura il risultato è forzato. Fatelo perchè compiace me, non perchè qualcuno ve lo sta imponendo. Oggi la gente vi dice che cosa fare e che cosa non fare. E se domani non ci fosse nessuno a dirvelo? La vostra buona condotta, il buon carattere e la giusta disciplina dovrebbero venire da dentro di voi, non perchè gli altri vi dicono come comportarvi. Spesso i nostri ragazzi sbagliano quando vanno fuori, non hanno lo stesso comportamento di quando si trovano qui. Ciò che apprendete qui a maggior ragione deve essere messo in pratica fuori, soltanto così sarete in grado di diffondere i valori buoni che avete imparato.

Il corpo è molto importante poichè quando è fermo anche la mente è calma. Il corpo è come un recipiente e la mente è come l'acqua nel recipiente. Se il corpo si agita anche la mente sarà agitata. Se terrete il corpo fermo la mente lo seguirà. Mettete in pratica l'arte di divenire calmi perchè avete bisogno di quella calma. Per raggiungere questo obbiettivo innanzitutto dovete disciplinare il corpo. Anche la mente dovrebbe essere tenuta sotto controllo, considerato che la sua natura è il Rajas (l'attività continua); in caso contrario, come un pessimo guidatore farà un incidente. Il cuore è satvico (puro, in equilibrio), lì risiede Dio. Dovete ascoltare le parole di Dio e controllare la vostra mente. Grazie alla mente, potete mettere il corpo sulla buona strada. Il corpo è come una automobile, la mente è come il guidatore mentre il cuore è il padrone. Il guidatore deve ascoltare il cuore facendo attenzione a qualunque cosa dica il padrone, non il contrario. Mentre guida a una certa velocità, rispettando tutte le regole di una strada, il conducente deve dare ascolto a ciò che dice il proprietario dell'automobile. Soltanto così si potrà raggiungere la destinazione in totale sicurezza. Partite presto, guidate piano e arrivate sani e salvi. Ogni cosa va fatta al momento giusto.

Quando piantate un seme, dovete attendere a lungo perchè dia dei frutti; è impossibile seminare oggi e raccogliere i frutti domani. Allo stesso modo, se volete ottenere buoni risultati nella vita, dovete iniziare a imparare ora percorrendo la retta via. Molti sono dell'opinione che non abbia alcun senso insegnare tutta questa filosofia ai giovani, ma si sbagliano. In questa fase della vita, dovete imparare tutto. Sviluppate le buone qualità adesso, impegnandovi, in modo da poter vivere una vita piena di felicità. Se adesso siete propensi alla pigrizia, in seguito dovete affrontare una condiderevole miseria. Tutti sanno che gli esami sono inevitabili. Se metterete in pratica ciò che vi sto dicendo, in futuro vivrete una vita molto felice.

Leggi tutto...

DA UVACHA VOLUME VI DISCORSO DIVINO DEL 4 FEBBRAIO 2015 A MUDDENAHALLI

Un fiore di carta, per quanto possa essere bello, colorato e grande, non attirerà le api. Invece, per quanto possa essere insignificante, un fiore vero, se ha il nettare, attirerà le api. Le api non possono essere imbrogliate dal colore, dalla dimensione e dalla forma del fiore di carta, perchè non si lasciano influenzare dall'apparenza, vogliono soltanto il nettare che sta all'interno del fiore.

Voi siete arrivati qui da molti Paesi non per l'aspetto esteriore di questo luogo, ma per sperimentare l'amore. E' per il rapporto individuale che ciascuno di voi ha con me. Vi ho preparati per molti, molti anni affinchè foste in grado di fare esperienza di ciò che state sperimentando oggi. Molti di voi si erano persi per le strade del mondo, negli alti e bassi della vita mondana e incontravano molte difficoltà. Grazie a queste difficoltà avete realizzato che le amicizie superficiali non durano per sempre. Quando nella vita arrivano le difficoltà, voi scoprite chi sono i veri amici. In quei momenti difficili Io sono stato al vostro fianco e vi ho dimostrato che sono veramente vostro. Proprio in quei momenti avete sperimentato il mio amore.

Un genitore presta maggiori attenzioni al figlio malato. Allo stesso modo, la presenza di Dio è avvertita maggiormente nei momenti difficili. Perciò quando si presentano delle difficoltà, siate felici perchè Dio si dedicherà di più a voi.

Il mondo è pieno di piacere e dolore. Dopo ogni dolore arriva il piacere e dopo ogni piacere arriva il dolore, come il giorno segue la notte e la notte segue il giorno. Quando è giorno, ricordate che presto verrà la notte e, quando è notte, siate lieti perchè presto farà giorno. Quando ci sono periodi dolorosi, rallegratevi, perchè il piacere verrà subito dopo, ma quando ci sono periodi felici, state attenti, perchè il dolore potrebbe essere in arrivo. Perciò, accettate le sofferenze e accettate anche le difficoltà: è tutta grazia di Dio. Quelli sono i momenti in cui Dio vuole che vi avviciate a Lui. E' soltanto durante le difficoltà che davvero pregate Dio con sincerità. Durante i periodi felici è solamente esercizio di labbra. In quanto miei devoti, dovete imparare ad accettare piacere e dolore con equanimità. Quando si giunge all'equanimità? Quando si è veramente convinti che ogni cosa accada soltanto per mia volontà. Ogni volta che vi mando una difficoltà o che faccio sparire una persona dalla vostra vita, sto soltando cercando di dirvi che sono con voi e che voglio che diventiate migliori. Ciò che ritenete penoso può in seguito rivelarsi positivo per voi.

Ogni cosa che faccio ha una motivazione e io la conosco meglio di tutti. Perciò, quando vi tolgo qualcosa, dovete comprendere che è soltanto per darvi di più dopo. Elimino le relazioni mondane e prive di valore, sostituendole con relazioni divine. Non lasciatevi prendere dal panico quando attraversate momenti difficili, ma piuttosto rallegratevi del fatto che Dio vi darà qualcosa di meglio. Non pregate di essere liberati dalle difficoltà, ma pregate di essere capaci di superare i problemi con un sorriso. Ovunque siate, potete trovarmi vicino, nel vostro cuore, purchè eliminiate l'egoismo e riempiate il cuore di amore puro. L'amore vive se si dà e si perdona. Il passato è passato; dimenticate il passato e perdonatelo. Vivete nel presente, vivete con amore. Se riempite l'oggi d'amore anche il domani sarà pieno d'amore. Raccoglierete soltanto ciò che avete seminato. Abbiate fede in Dio, ogni cosa è per il vostro bene.

Leggi tutto...

DA UVACHA VOLUME IV DISCORSO DIVINO DEL 14 DICEMBRE 2014 A MUDDENAHALLI

Chi è il devoto? Di questi tempi, ognuno pretende di essere devoto di Sai. Andare semplicemente al centro Sai e partecipare al seva non è sufficiente per determinare il buon comportamento; ovunque siate dovete comportarvi bene.

Guardate come sto semplificando la spiritualità! Dopo aver letto ed esservi riempiti la testa con i Veda, i Vedanta e le altre scritture, pensate che la spiritualità sia difficile.

Shravanam, ovvero ciò che state ascoltando ora, è la concentrazione; poi c'è Mananam, cioè la contemplazione, che è il compito a casa. Ciò che avete imparato deve andare in profondità, questo è Mananam. Il passo successivo è Nididhyasana, mettere in pratica, da attuare nel comportamento giornaliero. Ciò che è importante è acquisire la conoscenza pratica. Chiunque faccia ciò è un vero devoto. Deve assimilare bene ciò che viene insegnato e poi metterlo in pratica ovunque vada. Allora dimostrerete di essere dei veri devoti.

Io osservo sempre se la vostra devozione rimane inalterata di fronte alle perdite e ai guadagni, ai piaceri e ai dolori. Nei momenti di felicità, tutti sono devoti e Io sono Dio, tutti hanno fede in me. Quando siete colpiti da dolore, perdita e sofferenza, dite: “Non sono più tuo devoto! Tu non sei Dio!”. Passate dalla scuola elementare alla scuola superiore e dalla scuola superiore all'università. Per raggiungere questo obbiettivo, vi sto dando l'opportunità di partecipare al seva. Fate un uso migliore di questa opportunità. Tutti dovrebbero mettersi insieme e impegnarsi nel seva. Fatelo con amore, non per il nome e la fama. Dove c'è amore c'è Dio.

Dovete praticare ciò che insegno. Se praticherete, otterrete l'immensa felicità. Quando avrete assaggiato questa felicità, dimenticherete ogni altra cosa. Quando assaggerete la beatitudine divina, dimenticherete i piaceri del mondo. Se fate seva, gusterete la gioia. Non abbiate paura! Io sono con voi, in voi, intorno a voi e sotto di voi. Partecipate al seva e Io mi prenderò cura dei vostri bisogni. Ho bisogno di devoti ideali. Siete tutti molto fortunati. Avete visto Swami nella forma fisica e adesso mi state incontrando ancora. Ora, la gente verrà a conoscenza del padre osservando il comportamento dei figli. Anche voi, che siete nati da un padre così grande dovete diventare grandi.

Leggi tutto...

DA UVACHA VOLUME V DISCORSO DIVINO DEL 1 GENNAIO 2015 AUSTRALIA

Molti anni fa, John Hislop mi domandò: "Swami, se tutta la vita è un sogno, Tu chi sei?". Io dissi: “Sono il leone che ruggisce nel vostro sogno per svegliarvi! Sono la sveglia. Sono colui che bussa alla porta per farvi capire che state sognando e che è il momento di svegliarvi e uscire dal sogno". Nel contesto di un sogno, cosa è il tempo? Nel sogno avete fatto un lungo viaggio e siete ritornati a casa. Allora cosa è il tempo? In verità il tempo non esiste. Nel sogno avete avuto una diversa nozione del tempo. La verità ultima, però, è che tutta la vita è un sogno; dovete rendervene conto di ciò e svegliarvi alla realtà. Il Signore prende la forma di un Avatar per bussare alla vostra porta e svegliarvi dal sonno, per farvi rendere conto che la realtà è differente da ciò che percepite.

Leggi tutto...

DA UVACHA VOLUME VI - DISCORSO DIVINO DEL 15 FEBBRAIO 2015 MUDDENAHALLI

Quando dico: " voi siete incarnazioni dell'Atma", ciò non vi sfiora minimamente e continuate a pensare di essere il corpo. La vostra vecchia abitudine di pensare di essere il corpo si è radicata profondamente in voi, ma dovete cambiarla consapevolmente. Sei ciò che pensi, pensi di essere polvere e polvere sei. Pensi di essere Dio e sei Dio. Il vostro futuro dipende dal vostro atteggiamento mentale. Se il vostro atteggiamento è puro e divino, diventerete puri e divini. Il pensiero è molto importante.

Semina un pensiero e raccoglierai un'azione,
Semina un'azione e raggoglierai una abitudine,
Semina una abitudine e raccoglierai un carattere,
Semina il carattere e raccoglierai il tuo destino.

Leggi tutto...

DA UVACHA VOLUME IV - DISCORSO DIVINO DEL 30 DICEMBRE 2014 AUSTRALIA

Dove c'è fede non c'è paura. Dove c'è paura non c'è fede. Come nasce la paura? Di che cosa avete paura? Avete paura soltanto di ciò che vi potrebbe accadere come ammalarvi, diventare poveri o rimanere soli o della morte. Oggigiorno sono queste le paure con le quali l'umanità vive costantemente. Da dove nasce questa paura? Questa paura immaginaria può essere fonte di confusione. La confusione e la paura nascono dal fatto che le cose appaiono diverse da come effettivamente sono. Se rimuoverete l'oscurità dell'ignoranza, vedrete chiaramente la verità. Una volta che conoscerete la verità, la paura scomparirà. Che cos'è la verità e come arrivare a conoscerla? La più grande illusione di cui l'uomo abbia mai sofferto è quella di credere di essere il corpo. Da questa illusione scaturisce ogni sorta di paura.

Leggi tutto...

DA UVACHA VOLUME IV - DISCORSO DIVINO DEL 12 DICEMBRE 2014 A MUDDENAHALLI

Il corpo è come il Kurukshetra, il campo di battaglia, dove combatterono Kaurava e Pandava. Il cuore rappresenta i Pandava e la mente i Kaurava. La guerra tra Pandava e Kaurava è sempre in corso su questo campo di battaglia.

Chi è Krishna? Krishna è l'incarnazione divina dell'Atma, l'Essenza Divina. Krishna resta sempre sullo sfondo a osservare la guerra. Di tanto in tanto si avvicina ai Pandava e gli infonde coraggio.

Leggi tutto...

DA UVACHA VOLUME IV - DISCORSO DIVINO DEL 20 DICEMBRE 2014 A MUDDENAHALLI

Io sono sempre in voi, attorno a voi, dietro di voi, sopra voi, accanto a voi e spero che voi tutti siate costantemente con me. L'amore è la mia forma, l'amore è la mia natura, Io sono sempre amore. Per l'amore non esistono nè nascita nè morte, l'amore esiste sempre, è eterno è sempre puro. Se volete vedere il vero Sathya Sai, dovete acquisire gli occhi dell'amore. Dove c'è amore c'è fede. Tutto inizia con la fede, senza fede il mondo collasserebbe. Il cuore ha soltanto fede.

Leggi tutto...
Pagina 1 di 2

Audiolibro Sai Uvacha Vol.2


SCARICA GRATUITAMENTE IL FILE AUDIO .WMA

(file compresso .zip 214Mb.)

Audiolibro Sai Uvacha Vol.1

Timing

00-Intro1-vol1-39.55.mp3 (39.55)
00-Intro2-vol1-28.21.mp3 (28.21)
01-Discorso_01-vol1-30.18.mp3 (30.18)
02-Discorso_02-vol1-19.00.mp3 (19.00)
03-Discorso_03-vol1-23.32.mp3 (23.32)
04-Discorso_04-vol1-36.58.mp3 (36.58)
05-Discorso_05a-vol1-30.46.mp3 (30.46)
05-Discorso_05b-vol1-32.02.mp3 (32.02)
06-Discorso_06-vol1-23.58.mp3 (23.58)
07-Discorso_07-vol1-42.05.mp3 (42.05)
08-Discorso_08-vol1-28.30.mp3 (28.30)
09-Discorso_09-vol1-23.17.mp3 (23.17)
10-Discorso_10-vol1-12.52.mp3 (12.52)
11-Discorso_11-vol1-39.05.mp3 (39.05)
12-Discorso_12-vol1-29.37.mp3 (29.37)
13-Discorso_13-vol1-28.57.mp3 (28.57)
14-Discorso_14-vol1-31.03.mp3 (31.03)
15-Discorso_15-vol1-36.19.mp3 (36.19)
16-Discorso_16-vol1-30.04.mp3 (30.04)
17-Discorso_17-vol1-19.45.mp3 (19.45)
18-Discorso_18-vol1-27.47.mp3 (27.47)

SCARICA GRATUITAMENTE IL FILE AUDIO .MP3

(file compresso .zip 720Mb.)

Log In or Register