Menu

 

 

 

Cart

D Grazie Baba, per farci sentire questo amore divino. Potresti parlarci, per cortesia, della consapevolezza e della coscienza, che dobbiamo fare nella pratica interiore? Questo è tutt’ora un argomento piuttosto confuso.

R Swami:Diciamo che avete molto denaro in tasca. Se siete consapevoli che il denaro è nelle vostre tasche, sapete di essere ricchi. Supponiamo, che abbiate dimenticato di avere quei soldi in tasca; allora penserete di essere poveri. C’è la storia di un uomo che sotterrò il suo tesoro nel giardino dietro casa e dimenticò di averlo fatto. Così divenne povero.

La consapevolezza è come il tesoro, se sapete di averlo con voi avete la consapevolezza. Pertanto, la consapevolezza è ciò che siete: Divinità; ma sapere di avere la Divinità, è la consapevolezza. La consapevolezza non ha alternative. Voi siete Quello: voi siete già ricchi, avete già il Tesoro; ma, sfortunatamente è sotterrato da qualche parte e non lo ricordate più.

Poiché avete dimenticato di averlo sotterratto, vi sentite poveri. In realtà, voi siete la personificazione di quella Consapevolezza Divina che pervade ogni cosa, ma poiché l’avete dimenticato, non ne siete consapevoli. Nel momento che lo ricorderete, ne sarete consapevoli e diverrete Quello.

Sat-Chit-Ananda incorpora le tre qualità dell’essere divino. Sat è questa consapevolezza: voi siete Divini, ed è la vostra natura. Chit è la coscienza di sapere di essere Divini. Quando Sat e Chit si mettono insieme, allora c’è ananda, o beatitudine.

Prendete l’acqua e lo zucchero: se li mescolate insieme diventano sciroppo. Lo zucchero, sciolto nell’acqua, diventa acqua dolce. Allo stesso modo, questa verità, che fondendosi con la consapevolezza che voi siete quella verità, diventate ananda: il dolce sciroppo. Allora tutte le esistenze diventano gioiose, piene di beatitudine, Pertanto, da un lato siete ciò che siete, mentre dall’altro avete la conoscenza di essere Quello.

L’Atma è consapevolezza: questa è la Verità, ma voi sapete di essere Atma, che è coscienza Questo è ciò che si dice: “Brahmavid brahmaiva bhavati”= colui che conosce Brahman in verità diventa Bhahman. Pur essendo Quello, ma non sapendolo, non potete diventare Quello.

È un problema: Atma, Consapevolezza e Spirito Divino, sono soltanto nomi diversi come chiamare l’acqua: paani e jala che sono due nomi della stessa cosa. Se ciò che bevete la chiamate acqua o jala o paani o altri nomi, alla fine, la vostraa gola la riconoscerà come la stessa acqua.


Visita Divina a Hong Kong, marzo 2018

Audiolibro Sai Uvacha Vol.2


SCARICA GRATUITAMENTE IL FILE AUDIO .WMA

(file compresso .zip 214Mb.)

Audiolibro Sai Uvacha Vol.1


SCARICA GRATUITAMENTE IL FILE AUDIO .MP3

(file compresso .zip 720Mb.)

New Official Website Links

Log In or Register